Sezione NOTEBOOK vs LINUX


Compaq Presario 2120 EA

Compaq Presario 2120 EA

Informazioni generali

Il notebook in mio possesso è un Compaq Presario 2120 EA (serie 2100), con processore AMD Athlon XP 2000+ (1.67 GHz) tecnologia PowerNow!, 256 MB DDR PC266MHz (1x256 MB), disco fisso EIDE, ATA 100 da 30 GB, unità combo dvd-rom e cd-writer e unità floppy 3.5'' 1.44 MB, schermo TFT XGA da 15 pollici con risoluzione 1024x768, scheda video integrata ATI Mobility Radeon fino a 64 MB di memoria condivisa, scheda audio compatibile 3D Soundblaster Pro integrata a 16 bit, con le seguenti porte: 1 porta VGA, 2 porte USB, 1 porta parallela, 1 porta seriale, 1 connettore per replicatore di porta, 1 porta PS2, 1 connettore per modem RJ 11, 1 connettore Ethernet RJ 45, 1 uscita TV S-video, 1 porta FireWire, 1 slot PCMCIA, 1 uscita cuffie, 1 ingresso microfono.

Il sistema operativo in dotazione è il solito Microsoft Windows XP Home Edition (SP 1). Come software viene installato Microsoft Word 2002, Microsoft Works 7.0, Microsoft Internet Explorer 6.0, Microsoft Outlook Express, Adobe Acrobat Reader 5.0, Symantec Norton AntiVirus 2002 (90 giorni di aggiornamento live), InterVideo WinDVD, Roxio EasyCD Creator, Microsoft Windows Media Player.

Siccome il mio desiderio era quello di utilizzare un portatile sia con Windows che con linux, prima di acquistarne uno, ho dovuto eseguire delle prove per valutare la compatibilità di linux con la macchina che avevo sotto mano. Per le prove ho usato una versione live di linux, ovvero che non va ad intaccare il disco rigido ma che lavora solo in ram. La distro che ho utilizzato è Knoppix 3.2, scaricabile gratuitamente dalla rete. Attenzione: anche se Knoppix è una distribuzione di linux, non è detto che le cose che funzionano con Knoppix debbano funzionare tranquillamente anche con un'altra distribuzione. Knoppix è basato su Debian.

Dopo svariate prove, diciamo completamente riuscite, ho acquistato il sudetto computer portatile. Per prima cosa ho partizionato il dissco creando una partizione per Windows XP ed una per linux. La distibuzione che ho installato è la Mandrake 9.1 (anche questa scaricabile gratuitamente dalla rete).

Installazione e utilizzo

PCMCIA

L'installazione non ha dato alcun problema. L'unico punto su cui ci sono problemi, è il riconoscimento dello slot PCMCIA. Infatti durante l'avvio, al momento di rilevare il dispositivo PCMCIA, il sistema si blocca. Per evitare ciò si deve disbilitare il relativo servizio durante l'installazione di Mandrake, in particolare nell'ultima schermata di configurazione. Questo comunque non crea grossi problemi poichè il dispositivo PCMCIA può sembre essere riattivato con le istruzioni /etc/init.d/pcmcia start e /etc/init.d/pcmcia stop.
Alcuni suggerimenti li potete trovare al sito Linux on Laptops (ci sono due link sul modello 2120, uno in francese ed uno in inglese; per quelli che non sanno il francese o l'inglese, o nessuno delle due lingue, consiglio il traduttore di Altavista) oppure al sito TuxMobil.

XFree86

La scheda grafica viene configurata correttamente. Ricordo che la scheda video è una ATI Radeon IGP 320M (Mobility U1/A3). Per i più esperti consiglio di visitare il sito della ATI è cercare i pacchetti adatti alla propria scheda. Io utilizzo un mouse ottico usb della Logitech, che viene automaticamente rilevato durante l'installazione di Mandrake: scrolling ed emulatore dei tre bottoni.

Modem

Mi dispiace ma non ho mai sperimentato il funzionamento del modem.
Per questo dispositivo vi rimando al sito Linux on Laptops (ci sono due link sul modello 2120, uno in francese ed uno in inglese; per quelli che non sanno il francese o l'inglese, o nessuno delle due lingue, consiglio il traduttore di Altavista) oppure al sito TuxMobil.

Ethernet

La rete viene automaticamente rilevata all'avvio (se il cavo di rete è collegato al portatile o se si rilancia la connessione dal Centro di Controllo di Mandrake). Funziona benissimo.

Hard disk

L'hard disk è un Hitachi DK23EA-30 30 GB IDE. Spazio a sufficienza per utilizzare sia Window XP che Linux (Mandrake 9.1)

Combo DVD-ROM/CD-RW

Il lettore CD è un Toshiba SD-R2312. Per masterizzare consiglio l'utilizzo di K3B, disponibile direttamente in Mandrake 9.1, facilissimo da configurare (tramite K3B setup) e facilizzimo da usare. Il percorso è Menu K -> Applicazioni -> Archiviazione -> Masterizzazione CD -> K3B.

FireWire

La porta FireWire sembra venire rilevata correttamente, ma come per il modem non ho avuto l'occasione di testarla.

ACPI

Il kernel di Mandrake 9.1 dovrebbe avere già la patch per l'ACPI. A questo punto potete scaricare il pacchetto acpid dal sito rpmfind. Ora installatelo e potrete osservare le informazioni sulla batteria, sulla temperatura, sulla cpu e altro nella directory /proc/acpi.
Attenzione: vi consiglio vivamente di installare i pacchetti per l'ACPI, poichè senza la batteria dura meno di un ora. Con l'ACPI dura oltre le due ore. Un simpatico (e utile) strumento per visualizzare la temperatura della cpu e il livello di batteria è aKpi, scaricabile dal sito akpi.scmd.at (per utenti KDE).

USB

Le porte usb funzionano correttamente. Ho attaccato un hub usb, un led luminoso usb, il mouse usb e una usb-key, e tutto funziona.

AMD PowerNow!

L'ho provato ad attivare una sola volta e il kernel di Mandrake dovrebbe essere già configurato per utilizzare la tecnologia PowerNow!, ma da allora non l'ho più usato perchè è una tecnologia non del tutto supportata ed ancora in via di sviluppo. Se qualcuno comunque ha novità o lo sta usando quotidianamente con successo me lo faccia sapere che voorei provarlo anch'io.L'indirizzo lo trovate in fondo alla pagina. Grazie in anticipo.

Hot Keys

Di solito tutti i portatili hanno dei tasti con associate delle funzioni. Lo stesso vale per il Compaq Presario 2120. Sotto Windows XP funzionano correttamente tutti quanti. Sotto Linux, invece, ne funzionano solamente alcuni. Per utilizzare gli Hot Keys dovete installare il pacchetto HotBindKeys, che potete trovare tranquillamente al sito rpmfind. I tasti speciali abilitati sono quelli del volume sul bordo sinistro del portatile (a cui sono associati anche delle combinazioni di tasti, fn + pagup, fn + pgdown, fn + del), e due dei tasti argentati ovali sotto lo schermo (quello con la busta e quello con la i). Devo dire che sono molto utili. Inoltre con il programma HotBindKeys è possibile creare delle combinazioni di tasti personali con svariate funzioni associate: l'utilizzo di tale software è estremamente semplice.

TouchPad

Durante l'installazione di linux Mandrake 9.1, non sono riuscito a configurare il TouchPad integrato. Cercando in rete e andando a spulciare le configurazioni di Windows XP, ho scoperto che il TouchPad può essere configurato mediante l'installazione del driver della Synaptics, scaricabili dal sito Synaptics o andando a cercare in rete, magari in rpmfind. E' comunque da andare a modificare il file XF86Config-4

Commenti e suggerimenti

Consiglio a tutti quanti di visitare i siti www.tuxmobil.org e www.linux-on-laptops.com.

Per ogni tipo di commento o richiesta, speditemi un'e-mail all'indirizzo: Marco Sambo - marco.sambo[at]libero.it. Potete anche scrivermi se avete qualche consiglio (soprattutto sul PowerNow!).

Tornate alla mia homepage oppure alla sezione Notebook...